Bando “Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita”. Pubblicato il Decreto direttoriale per i progetti tra i 5 e i 40 milioni di euro

Il Decreto direttoriale del 27 settembre 2018 stabilisce i termini, le modalità di presentazione e i criteri per la determinazione delle spese ammissibili delle proposte progettuali relative alla procedura negoziale, prevista per gli Accordi per l’innovazione, per i progetti di importo tra 5 e 40 milioni di euro.

In esso sono inoltre fornite le indicazioni di dettaglio per l’individuazione delle traiettorie tecnologiche “Fabbrica intelligente”, “Agrifood” e “Scienze della vita”.

Le risorse del Bando “Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita”

All’intervento nel suo complesso sono assegnate risorse pari a 562,7 milioni di euro, destinate come segue:

  • per territorio:
    • 287,6 milioni di euro alle regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia)
    • 100 milioni di euro alle regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna)
    • e 175,1 milioni di euro alle restanti regioni
  • per settore applicativo:
    • 225,1 milioni di euro al settore “Fabbrica intelligente”
    • 225,1 milioni di euro al settore “Agrifood”
    • e 112,5 milioni di euro al settore “Scienze della vita”
  • per procedura:
    • 395,7 milioni di euro per la procedura negoziale
    • e 167,0 per la procedura a sportello.

A chi si rivolge

I soggetti ammissibili sono le imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria (attività di cui all’art. 2195 del c.c., nn. 1, 3 e 5), e i centri di ricerca. Per i soli progetti congiunti (fino a tre, per la procedura a sportello e fino a cinque per quella negoziale), anche gli Organismi di ricerca e, per i progetti del settore applicativo “Agrifood”, anche le imprese agricole che esercitano le attività di cui all’art. 2135 c.c.

Le agevolazioni sono concedibili nella forma del contributo alla spesa e del finanziamento agevolato, in misura coerente con i limiti fissati dal regolamento (UE) n. 651/2014.

Termini e modalità di presentazione delle istanze

Con il presente decreto direttoriale 27 settembre 2018 sono stati stabiliti i termini e le modalità per la presentazione delle proposte progettuali per la Procedura valutativa negoziale (dotazione 395,7 milioni di euro)

Dal 27 novembre 2018 le imprese potranno presentare, anche in forma congiunta, le proposte progettuali per la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale d’importo superiore a 5 milioni di euro e fino a 40 milioni.

 

Scarica il Decreto direttoriale del 27 settembre 2018

Richiedi un incontro di approfondimento

 

 

About kfb

This information box about the author only appears if the author has biographical information. Otherwise there is not author box shown. Follow YOOtheme on Twitter or read the blog.