Il progetto BioMatrix si propone di portare avanti e dare applicazione industriale al filone di ricerca sui growing smart materials in ambito bio, ovvero generati da metabolismo batterico e additivati con nanomateriali che ne consentano la funzionalizzazione per la produzione industriale

Maschere cosmetiche a rilascio topico
Cerotti idrocolloidali medicamentali

Alla base di entrambe le linee di prodotto c’è un’attività di ricerca e sviluppo altamente innovativa si concentra su:

La produzione di matrici a base di nanocellulosa batterica, pura in origine, con un miglioramento delle caratteristiche morfologiche e strutturali
L’utilizzo di scarti della filiera agroalimentare
La formulazione di tecniche di additivazione e funzionalizzazione delle matrici con oligoelementi, principi attivi e fattori di crescita
La prototipazione di processi industriali

L’ingegnerizzazione di biomateriali con proprietà chimico-fisiche e biologiche controllate - ottenuti attraverso il controllo dei meccanismi di biosintesi di elementi viventi disponibili in natura - rappresenta un modo nuovo di progettare ed ingegnerizzare i materiali del futuro, andando oltre l’ambito biomedicale e cosmetico, in tutti i settori in cui l’industria si sta orientando verso lo sviluppo di materiali e prodotti da fonti rinnovabili, biodegradabili e a basso impatto ambientale.

K4B_BiomatriX_logo_500px

Biomatrix è un progetto presentato nell’ambito del PON – Mise Imprese e Competitività 2014/2020 – Bando Fabbrica Intelligente, Agrifood e Scienze della Vita

sede legale e operativa
via Coroglio, 57 e 104 80124 Napoli
sedi operative
via Campi Flegrei, 34 presso comprensorio Olivetti 80078 Pozzuoli (NA)
via F. Crispi, 14 presso CAD  84013 Cava de’ Tirreni (SA)

p.iva 07423111215
codice ID USAL8P
R.E.A. 882898
Anagrafe Nazionale delle Ricerche 61157AHQ
Certificata UNI EN ISO 9001:2015