Museo del Suolo di Pertosa

La KforB ha curato la progettazione, la realizzazione, l’allestimento museale, le installazioni interattive, i contenuti multimediali e la campagna di comunicazione del primo “Museo del Suolo” italiano, riconosciuto dal MIUR come soggetto di rilievo nazionale per la divulgazione scientifica

La Fondazione MIdA – Musei Integrati dell’Ambiente è un ente senza fini di lucro, i cui fondatori sono la Regione Campania, la Provincia di Salerno e i comuni di Auletta e Pertosa.
MIdA è inserita nell’Albo degli Istituti di Alta Cultura Regionali ex art. 7 L.R. 7/2003 Regione Campania, è fra i luoghi della cultura MIBACT e fra i musei di interesse regionale della Regione Campania.

IL SISTEMA MIdA comprende:

Museo del Suolo MIdA 02
Museo Speleo-Archeologico MIdA 01
Il complesso monumentale Jesus
Grotte di Pertosa-Auletta

1.500 mq di esposizione coperta, e percorsi connessi all’esterno del museo. Un’avventura straordinaria da vivere con i 5 sensi, all’interno della scatola nera dell’ecosistema attraverso i diversi strati della terra alla scoperta di una risorsa fondamentale come l’aria e l’acqua da conservare e proteggere. Un racconto sui processi di formazione dei suoli, sui loro rapporti con gli ecosistemi, le comunità viventi ed i paesaggi, sull’interazione di lunga durata con le società umane.
Una serie di attività laboratoriali per osservare, toccare, giocare, sorprendersi. Percorsi ed escursioni lungo il fiume Tanagro, nel corso d’acqua sotterraneo Negro, nell’area carsica e nel Parco Nazionale Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Geoparco mondiale UNESCO, alla scoperta del mondo sotterraneo

1

La Terra delle Formiche

Apre il percorso espositivo un grande formicaio dove formiche tagliafoglie tagliano pezzi di foglie, li trasportano nel nido, coltivano il fungo del quale si nutrono e infine gestiscono i rifiuti, come in una città modello!

2

Natura da esplorare

Un banco per le attività

Cassetti da aprire alla scoperta dei materiali e dei colori del suolo, e piccoli modelli delle associazioni suolo-pianta da esplorare

Dalla roccia al suolo

un campionario di materiali minerali ed organici da manipolare, con la storia del percorso che porta alla loro formazione

Le scatole della terra

un’installazione multimediale immersiva per entrare nel suolo

Suoli e paesaggi

Per esplorare i paesaggi della Campania e le loro relazioni con i suoli.

3

Il mondo delle radici

Una serra climatizzata dove crescono radici nel suolo, visibili attraverso pareti trasparenti… ma anche radici aeree, ma anche un’installazione multimediale con la ricostruzione di una radice per comprenderne il funzionamento

4

Teatro del suolo

Il teatro del suolo è un laboratorio didattico con sofisticate strumentazioni scientifiche per attività didattiche, ma è anche un ambiente dove assistere a spettacoli multimediali sul suolo, ascoltare racconti sui miti e le relazioni fra uomo e suolo. Un tavolo touch-screen permette la consultazione degli atlanti del suolo della Commissione Europea. Presentazioni multimediali introducono le tecniche per la ricostruzione della vegetazione antica attraverso l’analisi dei pollini e carboni custoditi nel tempo dal suolo

5

Come nasce una grotta

Il viaggio prosegue verso la profondità della roccia, con un approfondimento alla scoperta del carsismo e della vita nelle grotte: un libro virtuale da sfogliare per scoprire il lavoro dell’acqua nella formazione delle cavità sotterranee e delle loro spettacolari concrezioni, con testi ed immagini relativi alle Grotte di Pertosa-Auletta ed alle creature che le abitano

6

La sala dei Pedon

Il campionamento del Pedon

La sala è il cuore del Museo: il racconto parte da 4 tipologie di suolo rappresentative di alcuni tra i più importanti paesaggi ed ecosistemi della Campania. Presenta quattro pedon: suoli prelevati in campo che fungono da veri e propri volumi aperti a raccontare dettagli, processi e funzionamenti attraverso la loro stratificazione ed i prodotti multimediali che li accompagnano I quattro pedon sono prelevati da:

Monteforte Irpino

preappennino calcareo

Casale di Principe

pianura vulcanica

Celle di Bulgheria

contrafforte calcareo costiero

Guardi Sanframondi

collina interna su marna

La narrazione è arricchita da un’installazione multimediale che permette di scoprire i processi di formazione dei quattro Pedon, la loro storia e di esplorare i territori dai quali si sono formati. Al lato si può assistere in tempo reale a uno show in proiezione che narra il lavoro di estrazione di un Pedon dal suolo

7

Il mondo Micro-Macro

Le sezioni sottili

Prodotte con opportune tecniche a partire da campioni prelevati da differenti orizzonti pedologici e, ingrandite al microscopio, rivelano immagini sorprendenti, che assomigliano a vere e proprie opere d’arte

L’argilla: la terra che si muove

Un’animazione illustra la formazione e le eccezionali proprietà di un materiale all’interfaccia fra mondo minerale ed organismi viventi

La vita nel suolo

Rappresentata in quattro terrari e in vetrine olografiche con modelli 3D di acari, scorpioni, millepiedi, formiche che si possono ruotare, ingrandire, spostare

8

Viaggio virtuale 3D

Una avventura nei pori del suolo!
Scendendo lungo il tronco di una pianta si prosegue attraverso le radici per arrivare ai pori del suolo. Un viaggio ed un incontro inatteso con le creature che abitano il mondo sotterraneo