Fondo Impresa Donna

Il Ministero dello sviluppo economico ha firmato il decreto che attiva il Fondo impresa Donna. Mira a rafforzare gli investimenti e i servizi a sostegno dell’imprenditorialità femminile.

Prevede un finanziamento iniziale di 40 milioni di euro, ai quali si aggiungeranno le risorse PNRR, 400 milioni.

La bozza del decreto prevede tre assi:

i primi due assi riguardano la nascita il consolidamento delle imprese femminili, a cui sarebbero destinati 33 milioni; il terzo asse riguarda la diffusione della cultura imprenditoriale e formazione, al quale sarebbero destinati 1,3 milioni.

Beneficiari

  • cooperative e società di persone con almeno il 60% di donne socie;
  • società di capitale con quote e componenti del cda per almeno 2/3 donne;
  • imprese individuali la cui titolare è una donna;
  • lavoratrici autonome.

L’agevolazione

I settori ammissibili sono: industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, servizi del commercio e turismo.
Le spese ammissibili sono:
– massimo 250 mila euro per le nuove imprese;
– massimo 400 mila euro per imprese già costituite.

Presentazione della domanda
Il MISE fisserà la data di presentazione della domanda che avverrà attraverso piattaforma di Invitalia.

Sportello Ricerca&Innovazione 
a cura di Knowledge for Business srl e TECUP srl 

Attivo uno sportello di supporto per progetti di R&S e accesso al credito di imposta, con la consulenza specialistica della Knowledge for Business – specializzata nella progettazione, accesso e gestione a fondi per ricerca e innovazione – e la TECUP srl, start up innovativa partecipata dalla Knowledge for Business specializzata in servizi per la ricerca e il trasferimento tecnologico. 

Per info, appuntamenti on line, approfondimenti, contattaci a: incentivi@kforbusiness.it