Usiamo la biologia per generare nuovi materiali, sviluppare biosensori e bioattuatori per l’industria e per il design.

BIOlogic è il laboratorio tecnologico della Knowledge for Business, specializzato nella ricerca di nuovi materiali a partire da processi di crescita biologica.

Dal 2017 realizziamo attività di consulenza e di Ricerca & Sviluppo in collaborazione con la start up innovativa Tec-Up (link pagina all’interno della sezione Partner) , con numerosi enti di ricerca e con la Medaarch (link pagina all’interno della sezione Partner) , azienda che si occupa di processi di biostampa.

Portiamo avanti una linea di ricerca sulla Nanocellulosa Batterica (BNC), combinandola con processi di upcycling di scarti agroalimentari, che ci ha permesso di realizzare prototipi e prodotti per la cosmetica, il design, la moda e l’arredo.

Sviluppiamo ricerche e prodotti su un modello di sostenibilità che ha tre punti di forza: l’ottimizzazione dei processi di produzione, la riduzione dell’impatto ambientale, l’ecocompatibilità dei prodotti.

Il Laboratorio

Situata nel comune di Villa Literno (Caserta) in località Ischitella, la sede centrale del laboratorio Biologic dispone di competenze e attrezzature per le attività di Ricerca e Sviluppo sia proprietarie che per conto di aziende ed enti terzi.

La sede di Cava de’ Tirreni

Presso il Centro per l’Artigianato Digitale di Cava de’ Tirreni, Biologic ha avviato da alcuni anni la propria sezione sulla digital fabrication, in modalità condivise con la Medaarch, gestore del CAD.

Scoby Skin

Nanocellulosa tessuta da batteri.

Abbiamo stabilizzato e ottimizzato una prassi manifatturiera finalizzata alla crescita del tessuto celluloso in forme prestabilite, con caratteristiche simili alla pelle e applicazioni nel settore moda, design, cosmetica, medicale, manifattura. Un tessuto a matrice batterica che rappresenta un’alternativa a numerosi materiali, basato su un principio di crescita biologica anziché di assemblaggio, con un impatto ambientale vicino allo zero.

MATERIAINATTESA - Organic Landscape

Dalla collaborazione con il Laboratorio di Bio-Innovation Design dell’Università Luigi Vanvitelli è nato un progetto di design sviluppato con gli studenti del Corso di Laurea di Design per l’Innovazione.
Design: Scimone Anita, Sorda Federica
Docenti: Francesca Castanò, Carla Langella

Leggerezza materica e giochi di luce caratterizzano questi pannelli organici modulari retroilluminati.

Organic Landscape vuole essere un progetto relazionale e dalla forte attrattibilità visiva.

Concepiti per intensificare percezioni visive, olfattive e tattili, i pannelli esaltano le proprietà di Scobyskin, l’elemento materico biologico impiegato per la realizzazione del progetto.

Una bio-pelle ecologica generata dai batteri, di cui sono state esplorate le principali peculiarità, attraverso studi sperimentali su consistenza, asciugatura, trattamenti cromatici ed olfattivi; con l’obiettivo di modificarne aspetto e resa tattile.

Bac Skin

Dalla collaborazione con il Laboratorio di Bio-Innovation Design dell’Università Luigi Vanvitelli è nato il progetto di tesi di laurea di Francesca Maria Tuccillo per il Corso di Laurea di Design per l'Innovazione dell’Università Luigi Vanvitelli.
Designer: Francesca Maria Tuccillo
Docenti: Carla Langella, Antonio Serretiello

Bac Skin è una borsa da lavoro multifunzionale che introduce nella quotidianità il principio di preservare l’ambiente e la cultura materiale senza rinunciare alla praticità.

Bac Skin integra due materiali molto diversi ma con un’origine affine: la biopelle capacitiva Scoby skin derivata di coltura batterica, frutto della ricerca di un laboratorio di manifattura campano e le sete di San Leucio, materiale prezioso derivata dai bachi da seta in cui affondano le radici della moda e del saper fare campano. 

Entrambi i materiali sono prodotti da organismi, dunque dalla natura, per poi essere processati e valorizzati dall’uomo, con gli strumenti del sapere e dell’esperienza. Un incontro tra passato e futuro.

Italia, la bellezza della conoscenza

Scobyskin è tra le tecnologie 100% circular e a impatto 0 esposte nella mostra “Italia: la bellezza della conoscenza”, Mostra internazionale promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – MAECI, e realizzata dal Consiglio Nazionale delle Ricerche – CNR, In collaborazione con Città della Scienza, Napoli; Museo Galileo, Firenze; Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, Milano; Museo delle Scienze, Trento.
Ad oggi la mostra è stata esposta a Roma, Alexandria d’Egitto, Nuova Delhi, Singapore, Giacarta, Hanoi, Canton, Buenos Aires.

MUTATIONS
HyperHuman / HyperNatural

Mutations è un progetto di ricerca della cattedra di Fashion Eco-design del Corso di Laurea in Design per l’innovazione /Università Vanvitelli, presentato in occasione del lancio della Conscious Leather Design Academy, il corso di alta formazione che vede la collaborazione di Officina Vanvitelli con Lineapelle.
Coordinatore: prof. Roberto Liberti

Atelier Bio Tessuti

All’interno della Scuola di Specializzazione “Advanced Design for Architecture and Crafts”, la Medaarch ha lanciato un Atelier sui Bio-Tessuti: una classe di giovani designer ha lavorato su Scobyskin in una vero e proprio laboratorio in grado di realizzare prodotti con intelligenza wet, cucendo, tinteggiando e sperimentando con tessuti totalmente biologici.
Coordinatrice: Giulia Scalera

I Nostri Progetti

  • SEDE OPERATIVA
    Laboratorio di Ricerca
    via Parco Trenta Moggia • 81039 Villa Literno (CE)
    Centro per l’Artigianato Digitale
    via F. Cripsi, 14 • 84013 Cava de’ Tirreni (SA)
  • +39 081 189 95 358

p. IVA  07423111215
Anagrafe Nazionale Ricerche  61157AHQ
Certificata UNI EN ISO 9001:2015