Intervento straordinario per la competitività

Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania del 2 novembre l’Avviso Pubblico di Sviluppo Campania “Intervento straordinario per la competitività”

L’avviso prevede la concessione di contributi in c/finanziamento a tasso zero per investimenti materiali e immateriali di Micro, Piccole e Medie Imprese.

Servizio incentivi KforBusiness: incentivi@kforbusiness.it

 

Intervento straordinario per la competitività
L’Avviso prevede il finanziamento di progetti di investimento nelle seguenti tipologie:

  • investimenti in immobilizzazioni materiali: investimento destinato alla creazione di un nuovo stabilimento, all’ampliamento di uno stabilimento esistente o all’avvio di un’attività connessa con una modifica sostanziale dei prodotti o dei processi produttivi di uno stabilimento esistente, in particolare mediante razionalizzazione, ristrutturazione o ammodernamento;
  • investimento in immobilizzazioni immateriali: investimento in trasferimenti di tecnologia mediante l’acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di know-how o di conoscenze tecniche non brevettate.

In particolare, le attività ammissibili possono riguardare:

  • ampliamento, diversificazione, riconversione, riorganizzazione di unità produttive esistenti;
  • creazione di nuove unità produttive di beni e servizi e centrali di potenziamento logistico;
  • investimenti finalizzati alla realizzazione di integrazioni a monte o a valle dei processi produttivi e di erogazione dei servizi;
  • miglioramento delle performance energetiche ed ambientali, innovazione tecnologica di processo e/o di prodotto, potenziamento delle reti commerciali e distributive in Italia;
  • miglioramento dell’immagine e strategie di marketing in partnership con altri operatori, creazione, valorizzazione e tutela di proprietà intellettuali;
  • nuovi investimenti, ampliamento, ammodernamento e ristrutturazione delle strutture turistico – alberghiere;
  • introduzione di impianti e soluzioni architettoniche finalizzate ad accrescere la sicurezza, l’accessibilità e il comfort delle strutture;
  • costi di personale solo se relativi ai posti di lavoro direttamente creati dal progetto di investimento.

 

Contributi concessi
Non sono previsti contribute in “conto capitale”; gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento sono concessi nella forma di finanziamento a tasso agevolato. Il rimborso è previsto in 40 rate trimestrali posticipate costanti, ad un tasso dello 0%. Sono concessi 12 mesi di preammortamento decorrenti dalla data di erogazione del finanziamento.
Il Programma potrà essere coperto fino ad un massimo dell’80% con risorse provenienti dal Fondo, il restante 20% dovrà essere coperto con mezzi propri del proponente.

Beneficiari
Possono presentare domanda di finanziamento le MPMI (micro, piccolo e medie imprese), e loro consorzi che abbiano I seguenti requisiti:

  • avere almeno una sede operativa in Campania. Il requisito, ove non posseduto all’atto della presentazione della domanda, deve essere posseduto dall’impresa al momento della stipula del contratto di finanziamento;
  • esercitano un’attività economica, identificata come prevalente nell’unità locale che realizza il programma di investimento, relativa ai settori della classificazione ATECO 2007 di cui all’Allegato al bando.

In linea generale i settori ammissibili sono:

  • Sezione A “Industria e Servizi”
    Attività Manufatturiere; Costruzioni; Forntiura acqua e reti fognanrie; Commercio all’ingrosso e al dettaglio; Servizi Informazione e comunicazione; Produzioni cinematografiche e audiovisve; Attività di programmazione e trasmissione radio-tv; Software; Raccolta e smaltimento rifiuti; Attività finanziarie ed assicurative; Attività immobiliari; Attività professionali, scientifiche e tecniche; Istruzione; Sanità e assistenza sociale.
  • Sezione B “Turismo e commercio”
    Servizi alloggio e ristorazione.
  • Sezione C “Altri operatori”
    Attività creative, artistiche e intrattenimento (comprese attività artistiche, msuei bilbioteche); Altre attività di servizi.

 

Entità del Programma ammissibile
Le spese ammissibili dovranno essere comprese per tra:

  • un minimo di € 200.000,00 ed un massimo di € 2.500.000,00 per i programmi rientranti nella Sezione A “Industria e servizi”;
  • un minimo di € 100.000,00 ed un massimo di € 1.500.000,00 per i programmi rientranti nella Sezione B “Turismo e Commercio”;
  • un minimo di € 50.000,00 ed un massimo di € 500.000,00 per i programmi rientranti nella Sezione C “Altri operatori”.

Le spese ammissibili sono le seguenti:

  • Acquisizione di attivi materiali ad eccezione di fabbricati e terreni; Acquisizione di attivi immateriali
  • Opere murarie e assimilate limitatamente a:
    > lavori edili, se funzionalmente correlati agli investimenti in macchinari e/o attrezzature;
    > la realizzazione di impiantistica aziendale;
    > miglioramento degli standard di sicurezza e dell’accessibilità, risparmio energetico, abbattimento delle barriere architettoniche.
  • Impianti industriali o specifici; Macchinari e attrezzature varie;
  • Spese per la creazione e il potenziamento dei sistemi di vendita in Italia, di comunicazione e promozione via web
  • Servizi di consulenza prestati da consulenti esterninel limite del 10% dell’importo complessivo dell’investimento
  • Diritti di brevetto, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale
  • Arredi
  • Costi di personale, in misura non superiore al 10% dell’investimento totale, purché legati a posti di lavoro direttamente creati da un progetto d’investimento.

Le attività sono ammissibili alle agevolazioni a condizione che siano avviate dal giorno successivo alla presentazione della domanda di finanziamento; il Programma di investimento deve concludersi entro il 31.12.2016.
Al finanziamento dei progetti si accede attraverso una procedura valutativa a sportello, secondo quanto previsto dall’art. 5 comma 3 del D.Lgs. n. 123/98. Lo “sportello” per la presentazione delle domande sarà aperto a decorrere dalle ore 10:00 del ventesimo giorno lavorativo successivo alla data di pubblicazione dell’Avviso sul B.U.R.C. (dal 22 novembre).

 

Risorse Finanziarie
La dotazione finanziaria prevista dal Fondo PMI Misura “Intervento straordinario per la competitività” è pari a 120.000.000 di Euro.

 

About kfb

This information box about the author only appears if the author has biographical information. Otherwise there is not author box shown. Follow YOOtheme on Twitter or read the blog.